terro

La monarchia inglese è a capo delle logge massoniche globali ed i servizi segreti militari inglesi sono coinvolti, non meno di quelli americani ed israeliani, nei progetti del Bilderberg e della Trilaterale di usare gli estremisti wahhabiti, salafiti e jihadisti, per demolire il socialismo arabo, creare la guerra di religione con l’Islam e dentro l’Islam tra sunniti e sciiti, con i previsti e funzionali effetti collaterali delle migrazioni e del terrorismo in Europa, che deve rinunciare ai raggiunti livelli di diritti civili, sociali ed economici.

Ancora una volta però il diavolo ha dimenticato il coperchio e prove alla mano è ora impossibile, per i conservatori come per i laburisti inglesi, per i democratici come per i repubblicani americani, per i popolari come per i socialdemocratici italiani (o qualcosa arrivato da lì), sfuggire alla responsabilità  di aver creato e alimentato il terrorismo.

I ‘pensatori’ delle università, fondazioni e istituti geopolitici finanziati dalle famiglie egemoni del finanzcapitalismo globalizzatore, sanno che i loro mandanti non si fanno certo impastoiare da questioni di coerenza o di principio e hanno quindi sfornato una enorme ‘strambata’.

Ora il nemico, annunciato dopo la visita di Trump e l’enorme fornitura d’armi ai criminali al potere in Arabia Saudita, è lo stato islamico dell’ISIS (che da alleato diventa nemico, come gli USA già fecero con Saddam, dopo averlo usato nella decennale guerra contro l’Iran), insieme al Qatar che fa da ‘capro espiatorio’, accusato di essere il vero e unico finanziatore sostenitore dei terroristi, ma che in realtà paga il prezzo di non aver sposato i piani per la nuova fase, la guerra delle monarchie del Golfo contro l’Iran.

trump-saudi-arms2000

Una decisione sciagurata che porterà nuovi massacri e che difficilmente si rivelerà vincente, ma purtroppo per noi quand’anche Sauditi e servizi vari comunicassero il contrordine ai loro accoliti entrati in Europa e ai 5000 Foreign fighters rientrati da Siria e Libia, l’odio che è stato seminato non si dissolverà in tempi brevi.

 L’ultimo attentato terroristico di Londra, attesta che l’odio ‘antioccidentale’ coltivato tra gli immigrati musulmani dagli imam appositamente inviati e finanziati da Arabia Saudita e Qatar, nelle moschee europee ne ha fatto una fabbrica di apprendisti terroristi, in grado di operare anche senza la regia e la supervisione dei foreign fighters dell’ISIS e/o di bande terroristiche varie, addestrate da Nato, CIA o Mossad (per colpire Milosevic, Gheddafi o Assad).

what-is-neo-colonialism_3

Le finte cinture esplosive e i coltelli da cucina invece di mitragliatori e bombe, danno la cifra esatta di questa situazione, militarmente inconsistente ma strategicamente e politicamente devastante e in grado di sancire una ‘rottura’ con l’intero quadro geopolitico esistente.

 “Theresa May ha sostenuto che la battaglia contro il terrorismo è in primo luogo, ideologica, ed è una battaglia per i valori. Ma soprattutto ha detto che è finita l’era della tolleranza nei confronti dell’estremismo e ha fatto capire che non ci saranno più cautele dettate dal rispetto della società multiculturale.” http://www.corriere.it/esteri/17_giugno_04/may-l-attacco-londra-quando-troppo-troppo-65c1491e-490d-11e7-bdef-f5dafe5374ed.shtml

Penso sia una questione rilevante che porterà al ‘Game over’ per l’attività delle Onlus finanziate da Soros, Rockefeller, Rothschild e dai nuovi miliardari cia-sion proprietari dei social e di Silicon Valley, coop e Comunione e Liberazione a nostre spese ospitanti, che dovranno riciclarsi in altre profittevoli attività.

Fino ad oggi su guerre ‘per la democrazia e i diritti umani’, che hanno portato milioni di morti e di profughi, hanno operato soggetti, lobby e cordate diverse , dalla estrema sinistra alla estrema destra, chi contro la guerra (o che fosse ‘breve’ ?!), chi a favore; chi per il dovere di accogliere tutti , chi per chiudere a tutti, ma dietro di loro la regia era unica.

Chi era finanziato per alimentare le ragioni del risentimento socio-culturale-politico e religioso verso l’occidente, ignorava che la stessa mano loro ‘benefattrice’ alimentava anche le ragioni della paura dell’invasione della cultura, della destabilizzazione sociale e delle infiltrazioni terroristiche in Europa.

2307198_MGTHUMB-INTERNA

Senza saperlo, tanto per stare in Italia, Boldrini , scafisti e coop dell’accoglienza, con lo ius soli e l’eliminazione del reato di immigrazione clandestina, motivati  da generosità, carità cristiana e diritti umani, hanno operato quanto Casa Pound dall’altra parte per l’affermazione dello stesso progetto: preparare e far scattare la trappola del caos e della paura, da cui ora ci faranno uscire loro (grande finanza e sue lobby e logge), ma meno sovrani e con meno diritti di prima (dopo aver distrutto e sputtanato i ‘sinistri’ facendogli costruire o approvare le loro guerre e usandoli per attuare quella immigrazione fuori controllo che nessun sano di mente può ora riproporre).

 

Annunci