france2

Tra le trappole elettorali ‘democratiche’, quella francese sta raccogliendo l’entusiastico consenso dei media e partiti europei di proprietà delle casematte della grande finanza.

‘Tutti contro il candidato/partito estraneo al sistema’.

Facendo un passo indietro, a inizio 2016, in Francia troviamo una sedicente destra e una sedicente sinistra sbrindellate da scandali e incapaci di leggere, e correggere, i disastri dell’Euro e delle guerre USA/NATO e un Governo con un consenso ai minimi storici.

E’ in questa situazione che banche e multinazionali avvertono l’incombente rischio di una Le Pen, che i sondaggi danno in forte crescita di consenso popolare, mentre i loro partiti e i loro ‘pluri utilizzati politici’ sono chiaramente obsoleti e difficilmente possono essere nuovamente sorretti e gonfiati dai loro media.

Così, come in Italia toccò prima a Goldman Sachs, con Monti e Letta, poi a JPMorgan con Renzi, in Francia vengono allora delegati i Rothschild che avevano proposto un brillante cavallino della loro scuderia: Emmanuel Macron, 39 anni, già Socio Gerente della Banca Rothschild, poi collocato tra i dirigenti apicali dell’Eliseo.

Il presidente socialista Hollande (socialista quanto Strauss-Kahn e la Lagarde), nell’agosto  del 2014 accetta di non ricandidarsi alla presidenza e fa nominare Emmanuel Macron, Ministro dell’Economia.

Ancora ministro, ad aprile 2016, Macron  lancia il suo movimento ‘En marche’, quindi ad agosto del 2016 dà le dimissioni dal suo incarico di governo prima di annunciare ufficialmente la propria candidatura, … les jeux sont faits.

Chi avesse ancora dubbi sul funzionamento del sistema costruito dalla grande finanza ( presidiato dalle sue casematte: Banche, Multinazionali, Fondazioni, Logge massoniche, Lobby e Istituzioni sovranazionali varie, che ne gestiscono i principali snodi socio-politici-istituzionali), osservi come anche in Italia, tutti i servitori del sistema abbiano all’unisono risposto al richiamo della foresta, dai Berlusca, Alfano, Casini, fino alla sedicente ‘sinistra di classe, vendolian/fassiniana’ (pur nascostasi dietro la foglia di fico del ‘doveroso antifascismo’).

Vinceranno i Rothschild, ma sarà l’ultimo giro perché il risveglio dei popoli europei è partito e le invenzioni, i trucchi e le false promesse non riusciranno a fermarlo.

Anche perché, chi non si è ancora svegliato, purtroppo, avrà mille altre occasioni per farlo, visto che il serpente/scorpione della grande finanza continuerà a mordere e succhiare la loro vita … è la sua natura !

Annunci