fra
OBAMA E IL PENTAGONO HANNO DECISO CHE L’ITALIA GUIDERA’ LA NUOVA AVVENTURA MILITARE IN LIBIA, PER PORTARVI LA DEMOCRAZIA E SCONFIGGERE I TERRORISTI DELL’ISIS CHE VI SI SONO INSEDIATI.

Apprendiamo inoltre che in Libia ci sono già da mesi agenti dei servizi (USA, Israele, Francia, Inghilterra, Turchia, Arabia Saudita, ecc., ), ‘ufficialmente’ incaricati di proteggere i rispettivi interessi nazionali e preparare i ‘contatti’ , ‘oliare’ collaboratori locali e predisporre la logistica per lo scontro con l’ISIS…

Domanda: ” Come avranno fatto tutti questi agenti dell’ INTELLIGENS militare USA/NATO, a non vedere decine e decine di migliaia di terroristi arrivare dalla Siria, dall’Iraq, dal DAES, dalla Arabia Saudita, dal Qatar, dalla Giordania, dalla Turchia, dal Marocco e dall’Algeria ( con migliaia di fuori strada, cannoni, mitragliatrici e tonnellate di esplosivo e munizioni al seguito) ?
Mistero …

Intanto il Conte Ministro Gentiloni, che era già daccordo con Obama , ancor prima che questi ci pensasse….chiama alle armi gli italiani…http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2016/03/01/libia-gentiloni-litalia-e-pronta_a559c779-3d27-4a6d-8290-20e66dfc2de6.html

Berlusconi invita alla cautela e Renzi tentenna, ma arriva la pesante pressione usa, attraverso l’Ambasciatore i Italia che fa riferimento ad accordi già presi con Renzi, su 5.000 militari italiani e suo ruolo di guida della Nato in Libia ( come D’Alema nella carneficina Jugoslava), http://www.corriere.it/esteri/16_marzo_04/a-voi-guida-libia-intervista-ambasciatore-americano-phillips-6ecafa6a-e184-11e5-86bb-b40835b4a5ca.shtml

Combattere l’ISIS e tutti gli altri terroristi ( non più e/o ancora in parte, amici di USA/NATO, che come degli apprendisti stregoni, li hanno creati e ora sono incapaci di controllare le potenze sotterranee da loro stessi, evocate, scatenate, addestrate e armate… ), è giusto e sacrosanto, ma, non essendo noi la Russia, dovranno prima essere ben chiare e precise sia le strategie che la loro rigorosa osservanza da parte dei paesi, banche e multinazionali che hanno loro referenti tra i terroristie tra le bande armate che imperverano il Libia .

La situazione in Libia ha precisi responsabili, USA , Francia e Inghilterra in primo luogo, ma anche in Italia abbiamo avuto politici e giornalisti che li hanno assecondati e sostenuti.

Nel filmato  ( https://youtu.be/jQpa-mzayKc?t=16 ) , vedrete un ineffabile Franceschini (unendosi in coro a Napolitano e agli altri politici filo USraeliani), mentre ripeteva  le veline Aspen/Pentagono, per costringere l’allora Governo Berlusconi a partecipare ai bombardamenti NATO, con cui aiutare le bande islamico-terroristiche a rovesciare il Governo Gheddafi…

franceschin

Quanti morti, quante catastrofi , quante tragedie e distruzioni sono costate quelle scelte politiche scellerate, e quelle menzogne artatamente diffuse (anche da giornalisti e politici, che ciderisero quando, anche manifestando davanti al Ministero degli Esteri Italiano,  mettevamo in guardia e denunciavamo i rischi della nuova guerra USA/Nato) per scatenare la guerra contro Gheddafi ? E quanto ci costeranno ancora ?

Chi volle a tutti i costi quei crimini e quelle carneficine che hanno portato alla situazione odierna …. , ora è al Governo e vuole fare un’altra guerra !!

Perchè dovremmo fidarci dei loro rimedi , visto che loro ne sono stati la causa ?

O a combattere e morire in Libia, vanno solo loro, i piddini & complici , che ne sono i responsabili …oppure via dal governo … e che sia un governo degli italiani, e non delle banche e delle multinazionali, a portarci in guerra contro i terroristi…ma a precise condizioni:

  • Sforzo finanziario dei paesi responsabili: USA, Israele, Francia , Inghilterra, Turchia, Arabia Saudita e Qatar nell’allestire e gestire campi profughi, attorno alla Libia, per i milioni di cittadini non legati alle bande terroristiiche, che potranno uscire dalla Libia.
  • Rigorosissimo isolamento, economico, finanziario, commerciale con la Libia, con sospensione/espulsione da ONU, UE/Nato, per i paesi che continueranno a finanziare i terroristi.
  • Ritiro totale dalla Libia degli agenti dei servizi militari e civili, nonchè di quelli delle società private alle dipendenze di Stati, Banche e Multinazionali (modello Blakwater).
  • Uscita di scena degli ufficiali che tradirono la Libia passando alle dipendenze dei servizi USA, Francia , Inghilterra, Turchia, Israele, Arabia Saudita, e che ora guidano le bande armate.

GLI APPRENDISTI STREGONI, DEL PD & COMPLICI, VADANO A CASA, …E DI GRAZIA SE NON VERRA’ LORO CHIESTO DI RISPONDERE IN SOLIDO DI QUANTO SONO COSTATI, E COSTERANNO, ALL’ITALIA , IL LORO SERVILISMO E LA LORO SCIATTERIA.

Annunci